Progetto

Il periodo storico che stiamo vivendo è ricco di angosciosi interrogativi che riguardano il futuro di tutti noi. La degenerazione di un sistema di valori condiviso ha prodotto una preoccupante condizione di disagio e di insicurezza. Il disimpegno, l’individualismo e l’interesse privato hanno espropriato l’intera società di dinamismo e di libertà, soffocando la libera iniziativa a favore dei soli potentati corporativi. Una diffusa illegalità mina le stesse basi della convivenza e dell’armonia collettiva. Alla profonda crisi economica che stiamo affrontando si cerca solo di opporre stravaganti ricette basate sull’ottimismo e sulla disinformazione.

Siamo convinti che un’epoca così inquieta e contraddittoria debba però diventare momento di rinascita per tutti grazie a un grande patto di civiltà che possa condurre alla valorizzazione culturale, professionale e sociale delle attività umane.

Come artisti indipendenti vogliamo affermare il diritto allo spazio espressivo per essere autentici testimoni sociali delle realtà che avvengono in questo momento storico. Avvertiamo oggi più che mai il dovere di essere accanto ai nostri concittadini per rappresentare, denunciare, stimolare e ricreare un clima di vicinanza tra pubblico e universo artistico.

I Cittadini non sono numeri da vendere alla pubblicità né masse da manipolare attraverso modelli culturali e comunicativi decisi da pochi e dall’alto.

Colui che lavora nell’arte non può essere al servizio di un padrone né può sottostare alle regole del clientelismo, del nepotismo e delle relazioni di casta.

Il merito professionale e il talento devono essere gli unici criteri di valutazione e di successo della nostra attività e il rapporto con la cittadinanza deve essere garantito da un continuo spirito collaborativo, presente anche nei processi sociali.

L’iniziativa di settembre sarà il primo di una serie di appuntamenti attraverso i quali attueremo un grande progetto comune e vicino alla popolazione per recuperare il senso autentico di valori che sono andati via via scomparendo.

Non chiediamo sovvenzioni e non elemosiniamo appoggi assistenzialistici. Sollecitiamo le classi dirigenti affinché concedano spazi logistici nei quali poter fare il nostro lavoro, creare nuove opportunità d’impiego, metterci al servizio del pubblico con trasparenza e dimostrare di saper camminare con le nostre sole capacità.


Il progetto

Le iniziative legate alla manifestazione de Le 5 Giornate di Roma sono state principalmente due:


Le incursioni

5 giorni di incursioni artistiche per le strade di Roma, nella quali almeno 200 persone sono state impegnate a vario titolo e livello nella realizzazione di performance artistiche. Le rappresentazioni sono circa 30 con durate da 10 a 50 minuti. I temi trattati nei testi e nelle scene realizzate avranno valenza sociale e trasmetteranno il senso della testimonianza che vogliamo rendere alla cittadinanza.Molti di questi testi provengono da classici teatrali e sono recitati fedelmente. In altri casi sono rivisitazioni di opere del passato o scritti originali appositamente composti per le incursioni. I personaggi che appariranno nelle opere proposte sono di agevole interpretazione per il pubblico e facilmente riconducibili a dinamiche sociali e politiche ben note alla popolazione.


Il film

A partire dal 31 agosto, tutto il lavoro svolto – dalle riunioni, alle prove, alle incursioni – è filmato da vari filmakers. Oltre a questo lavoro di documentazione, sono in corso le riprese di alcune scene per dare all’opera uno spessore più ambizioso e più interessante per il pubblico.

Sinossi del film

In un periodo ricco di complessità sociali, politiche ed economiche, un gruppo di attori per lo più giovani decide di realizzare una serie di rappresentazioni teatrali per la strade di Roma.Queste incursioni artistiche, così essi le definiscono, saranno il fulcro di una testimonianza sociale carica di significato e passione. In questa impresa metteranno tutto il loro amore per il mestiere di attore, unito all’impegno per essere a fianco della popolazione in un’epoca tanto difficile. Nei loro sogni c’è la voglia di trasmettere una scossa benefica a tutto il Paese.Le 5 giornate di Roma è la storia di venti giorni di decine di ragazzi che danno vita a un’avventura umana unica, in cui l’arte e l’impegno tornano a marciare accanto alla popolazione.Il punto centrale del film saranno naturalmente le 5 giornate di performance, ma attorno a questo evento, si dipaneranno le storie personali e quotidiane dei protagonisti accanto alle scene che provengono dalla stretta attualità politica e sociale.Un sottile filo surreale composto da suggestioni artistiche unirà i diversi momenti di questa storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...